Sull’alimentazione dei nostri figli vogliamo decidere da soli!

Una cartolina di auguri indirizzata alla Federazione Italiana Medici Pediatri (Fimp), alla Plasmon, all’Associazione Italiana Industrie Prodotti Alimentari (AIIPA) e al Ministero della Salute per ribadire a tutti che i genitori vogliono decidere da soli sull’alimentazione dei propri figli e chiedere alle istituzioni di stabilire per i contaminanti alimentari limiti di legge più rigorosi per tutti i cibi, così da tutelare non solo gli adulti ma anche tutti i bambini, compresi i più piccoli.

L’invito – rivolto a tutti i genitori (ma anche ai nonni, pediatri, associazioni e semplici cittadini) – arriva da BabyConsumers e Ibfan Italia dopo le polemiche dei giorni scorsi fra Plasmon e Barilla e la presa di posizione della Fimp a sostegno del baby food. “Polemiche che – fanno sapere le due associazioni – hanno creato allarme e confusione tra i genitori e i consumatori, col risultato di indurre le famiglie a pensare che i cibi industriali per bambini siano preferibili a quelli preparati in casa perché più sicuri, cosa su cui non siamo per niente d’accordo.”

Ecco il testo integrale dell’appello contenuto nella cartolina:

Sull’alimentazione dei nostri figli, vogliamo decidere da soli!

La Fimp scrive: “Scopri i vantaggi degli alimenti specifici per l’infanzia. Chiedi al tuo pediatra”, mentre le aziende vogliono farci credere che gli unici prodotti sicuri per i bambini piccoli sono quelli prodotti da loro stesse. Noi invece non vogliamo delegare il compito di alimentare i nostri figli nè ai cosiddetti esperti, nè tanto meno all’industria con la sua pubblicità travestita da informazione. Pertanto rivendichiamo il diritto di praticare un’alimentazione salutare, locale, naturale, che comprenda cibi adatti per tutta la famiglia e che sia sostenibile per l’ambiente e la società. La storia dell’umanità, il buon senso e le raccomandazioni scientifiche indipendenti da interessi commerciali concordano sul fatto che la dieta familiare debba comprendere cibi adatti a tutti i suoi componenti, dai più piccoli ai più grandi.

Per questo chiediamo:
– di ricevere dai professionisti della salute informazioni coerenti ed indipendenti da interessi commerciali
– che le istituzioni stabiliscano per i contaminanti alimentari limiti di legge più rigorosi per tutti i cibi, così da tutelare sia i bambini più piccoli dal primo momento in cui iniziano a consumare cibi solidi, sia i bambini più grandi e gli adulti.

Ecco le istruzioni per aderire all’invito di BabyConsumers e Ibfan Italia:
1. Clicca qui e scarica la cartolina di auguri  in formato .jpg (per scaricarla, fai click destro con il mouse sull’immagine e poi seleziona “Salva immagine con nome”)
2. Allegala ad una mail con oggetto “Sull’alimentazione dei nostri figli vogliamo decidere da soli!”
3. Inviala ai seguenti indirizzi:

info@plasmon.it
segreteria@fimp.org
segreteriaministro@sanita.it

ed in copia a:
info@babyconsumers.it
segreteria@ibfanitalia.org

4. Se lo desideri, aggiungi un tuo breve messaggio (usa toni educati, siamo a Natale!)

 

Comunicato stampa congiunto sottoscritto da:
Ufficio Stampa BabyConsumers – info@babyconsumers.it – cell. 347.3678878
Ibfan Italia – segreteria@ibfanitalia.org

Trackbacks

  1. Agosto 2010 scrive:

    [...] di velicissima, volevo segnalarvi questa iniziativa di BabyConsumers e Ibfan Italia Sull’alimentazione dei nostri figli vogliamo decidere da soli! Nato a 41+5 il 18 Agosto 2010 ore 06:55, kg 3150 e 50 cm di amore! Rispondi Citando [...]

  2. [...] Si tratta di inviare la cartolina qui sopra alla Plasmon, alla FIMP (Federazione Italiana Medici Pediatri) e al Ministero della Salute, chiedendo informazioni coerenti e indipendenti da interessi commerciali e limiti di legge dei contaminanti alimentari più rigorosi per tutti i cibi. Qui le istruzioni e il testo della cartolina. [...]

Speak Your Mind

*